domenica 9 agosto 2009

Conferme di rischio grave causato dalle strade di scorrimento in città

Un recente articolo sul Corriere della Sera cita una importante ricerca epidemiologica condotta dai più seri ricercatori dell'università, tra cui il direttore della Clinica del Lavoro di Milano. L'articolo ci conferma le preoccupazioni che come Comitato contro la Gronda Nord abbiamo da sempre avanzato verso chi persegue la politica di strade ad alto scorrimento in città. 
Ancora oggi,  dopo la sentenza del Consiglio di Stato che dichiara illegittimi gli atti del Comune di Milano, questi non demorde dal progetto, vecchio obsoleto ed inutile, riproponendolo sotto forma di strada per l'EXPO. Sarà costretto ad effettuare una Valutazione di Impatto Ambientale e tra i tanti elementi negativi da mettere sul piatto della bilancia (ad es. l'inquinamento sonoro oltre allo smog) credo che questo studio debba essere preso in seria considerazione, se teniamo conto del fatto che il progetto "illegittimo" prevede il ponte si sovrappasso della ferrovia a pochi metri dalle finestre di via Concilio Vaticano II.

Nessun commento:

Posta un commento