domenica 26 dicembre 2010

GLI AUGURI PIU' GRADITI

riceviamo, condividiamo e ricambiamo gli auguri di Don Alberto Bruzzolo, ex parroco della Parrocchia Pentecoste e oggi in missione in Perù:
Carissimi amici,
ho ricevuto vari messaggi di auguri, quindi per non dimenticare
nessuno, vincendo la mia proverbiale pigrizia, vi mando i miei auguri
di una "Noche Buena". Si uniscono agli auguri padre Marlon,
i seminaristi Edwin e Antonio, i miei genitori che sono venuti a
trovarmi e Chiara e Roberto, la coppia di missionari che lavoreranno
con noi a Barranca.
Mi ha commosso vedere le foto e leggere della visita del Cardinal
Tettamanzi al campo Rom di Triboniano. Un segno semplice e forte di
una chiesa inclusiva, che sogna una societá inclusiva.
Anche in Perú si sta lottando per costruire una societá cosí, in un
paese composto da "todas las sangres" (tutte le razze),
come titola un famoso romanzo di José María Arguedas.
Una differenza c'é, un punto a favore del Perú rispetto all'apparente
piú civilizzata Italia. Ieri si é presentata una mamma con il piccolo
figlio nato in Italia. Vuole battezzarlo qui a Barranca prima di
ritornare a Milano, dove lavora. Era stupita e un poco amareggiata
perché "chi nasce in Italia non diventa cittadino
italiano!". Il suo stupore nasce dal fatto che qui in Perú é
cosa normale. Il piccolo Francesco nato dalla coppia di missionari
italiani che ha lavorato con me il primo anno é cittadino peruviano
in quanto nato all'ospedale regionale di Huacho.
Sognando una societá piú giusta, confidiamo nella forza dei piccoli e
dei poveri che, con Gesú, cambieranno il mondo.

Feliz Navidad
don Alberto

Nessun commento:

Posta un commento