martedì 15 febbraio 2011

MAI PERDERE LA MEMORIA: DISPONIBILE IL VIDEO DELLA GIORNATA DELLA MEMORIA A QUARTO OGGIARO

Fania Fenélon fu deportata ad Auschwitz, era il Gennaio del '44 e poiché sapeva cantare e suonare il pianoforte, entrò a far parte dell'orchestra femminile del campo, l'unica orchestra femminile mai esistita in tutti i campi di concentramento della Germania e dei territori occupati. Voluta da Hoss, maggiore delle SS, l'orchestra, composta da prigioniere, aveva il compito di accompagnare le detenute al lavoro, "accogliere" ogni nuovo arrivo di deportati, e suonare per gli ufficiali SS ogni qualvolta lo richiedessero.
Erano in 47 le signore dell'orchestra, come Fania racconterà nel suo diario "Ad Auschwitz c'era un'orchestra", scritto molto più tardi, dopo la sua liberazione. Durante tutto il tempo della sua detenzione, Fania lotta duramente per sopravvivere senza mai perdere la propria umanità, e pensando che sopravvivere è anche ricordare "per fare sapere al mondo".
Domenica 30 gennaio nella suggestiva ambientazione di Villa Scheibler abbiamo ricordato le migliaia di donne sterminate ad Auschwitz attraverso alcune letture tratte dal diario di Fania. Accompagnate dalla musica del  Quartetto dei Tre Continenti, tutto al femminile, i ricordi di Fania hanno ripreso vita e la memoria è divenuta presente.
Un ringraziamento doveroso va alle sezioni ANPI di Quarto Oggiaro per aver portato in Villa Scheibler un'iniziativa di così alto profilo di cui ora è disponibile il video "MIA PERDERE LA MEMORIA. GUARDA IL VIDEO

Nessun commento:

Posta un commento